Suggestionabilità

Gurdjieff ad un certo punto delle sue ricerche e sperimentazioni, si era dedicato a trovare il modo di liberare l'umanità da una particolare deficienza dell'umana natura, che, a suo avviso, sarebbe divenuta sempre più grave via via che il mondo seguitava a precipitare su una certa china. Questa caratteristica della natura umana è la suggestionabilità, cioè la nostra debolezza di fronte ad una suggestione esterna, la tendenza a seguire il gregge e a farci trasportare dalla propaganda di qualsiasi genere. Oggi, con lo sviluppo delle tecniche di comunicazione, questa infatti è divenuta una minaccia gravissima per il mondo. Lo sviluppo dei metodi di comunicazione fa si che, per via della suggestionabilità, l'iniziativa personale tende ad essere soffocata, e diventa possibile controllare la mente dell'uomo per mezzo della suggestione, in misura molto pericolosa non solo per chi è sottomesso a questo controllo, ma anche per chi lo esercita. Nel libro Brave New Worldche consiglio vivamente di leggere, Aldous Huxley ci fa vedere fino a che punto tutto ciò può arrivare. Al fine d'investigare il problema della suggestionabilità umana, Gurdjieff studiò molto a fondo l'ipnosi.

Siamo lungi dal comprendere appieno quanto l'ipnosi può fare all'essere umano. La suggestionabilità non è il punto nodale di tutti i problemi umani, perchè in realtà si tratta di una debolezza collaterale. Nondimeno, la suggestionabilità è un sintomo e una manifestazione di debolezza ben più grave di quanto oggigiorno si sia disposti ad ammettere. Abbiamo sentito tutti parlare di lavaggio del cervello e di propaganda ai fini commerciali e politici; ma la nostra suggestionabiltà, è ancora più grave, e i suoi effetti sul genere umano saranno sempre più disastrosi, a meno che non la si combatta efficacemente. Gurdjieff scelse come tema di indagine di scoprire attraverso quali mezzi il genere umano potesse essere liberato da una tale debolezza, egli si stava interessando a una cosa davvero importante per noi tutti. Ma e' impossibile curare un sintomo se non si interviene alla radice di esso. E dietro la suggestionabilità c'è una spaventosa ignoranza della natura umana, ignoranza che una delle cose che rendono delicata la nostra attuale situazione. E' perchè conosciamo tanto sulla natura in senso lato, e così poco sulla nostra natura interna, che si crea un così pericoloso squilibrio nell'attività dell'uomo. Siamo in grado di agire con tanta efficacia sul mondo esterno, ma siamo impotenti a farlo su quello interno. 

 

Brave New World - Aldous Huxley

http://moraliaontheweb.com/tag/brave-new-world/

 

 "Il Mondo Nuovo" di Aldous Huxley
Un mondo perfettamente votato all'efficienza economica, in cui nulla è lasciato al caso. La vita delle persone, ridotte a ingranaggi di un efficiente sistema produttivo, è predestinata fin dal momento del concepimento artificiale, che si realizza all'interno di asettiche ed efficienti strutture. Nulla è lasciato al caso ed il fisico e le coscienze vengono plasmate in base all'appartenenza sociale, che ogni feto avrà nel momento in cui sarà completato il suo sviluppo.

Feti programmati dall'ingegneria genetica, condizionamenti durante l'infanzia, ruoli sociali prestabiliti secondo il livello di nascita. Una società collettivamente votata alla stabilità ed all'efficienza.

Huxley getta un gelido sguardo su un possibile futuro, dove la società è basata sui principi del "saggio" Ford. Tutto ciò che riguarda cultura, religione, fatti e avvenimenti del passato, non esiste più, sacrificato sull'altare della stabilità sociale.

La felicità stessa dell'individuo è ridotta ad un suo surrogato fatto di sesso facile e promiscuo, passatempi collettivi e droga fornita giornalmente dal sistema che governa la società.

Città ordinate, efficienti e sterili che si contrappongono alle riserve, dove vivono coloro che non si sono adattati alla stabilità sociale.

Huxley ci fa riflettere, sul prezzo che siamo disposti a pagare, per inseguire il progresso.

 

Vota:
Amore contro l'odio
Uscire dalla Matrice

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi