Il Vero Iniziato si prende per il Sacro Culo

Ho sempre profondamente diffidato di tutti quelli che trattano temi spirituali o religiosi con aria grave e seria, girando in tondo con le mani dietro la schiena cercando di risolvere un enigma riguardo alla interpretazione di una Sacra Scrittura. Tutti corrucciati, si incazzano terribilmente con quelli che vivono una vita dissoluta e profana, sentendosi veramente molto Prescelti a fare qualsiasi cosa con pomposità, anche andare al cesso. La Sacra Merda.

Certo, figo sentirsi Prescelti. Piace a tutti pensare che la Divinità abbia un occhio di riguardo nei nostri confronti perché vede che siamo tutti così ligi al dovere, così Impegnati, così tremendamente Meditativi. Ancora un passo e ci sarà il Kit della Santità (aureola, fiaccola, coccarda) e una citazione sui libri di Storia. Fino alla prossima Restaurazione.

Ok, ora basta, facciamo i seri anche noi, ma solo per un attimo.

Lo Spirito è Gioia, Celebrazione, Amore per la Vita. E' Danza e Stupore. Lo Spirito e' Risata!!Si dice che tutti quelli che hanno vissuto l'Illuminazione, nel momento in cui essa accadeva, abbiano cominciato a ridere e ridere e ridere, senza riuscire più a fermarsi, per un lungo, lungo tempo.

Secondo voi perché ridevano?

Io accampo un'ipotesi. La butto lì. Secondo me ridono perché si accorgono finalmente, irrimediabilmente, che la vita è tutta un'illusione, un film particolarmente vivido, un set magistralmente allestito per ospitare la nostra Grande Rappresentazione! Sai come ti viene da ridere al pensiero che fino a due minuti fa tutto ti sembrava vero, reale, importante, avevi un sacco di cose a cui pensare, un sacco di torti da vendicare o da perdonare, un lavoro terribilmente serio da svolgere, senza di te la baracca non va avanti, una persona da amare a cui dire che per lei, certo come no?, daresti anche la vita e dei figli per cui sacrificarti perché la loro felicità è moooolto più importante della tua?!! MA SAI QUANTO CAZZO TI VIENE DA RIDERE?!!!!

E quando ti sei calmato dal gran ridere, ti sale dentro un Amore immenso per tutto e tutti, per chi sta ancora nell'Illusione, per l'illusione stessa, per te e per tutto quello che potrai ancora fare vivere e imparare da questo meraviglioso set che è la vita su questa Terra.

Ma non sei, E NON SARAI MAI PIU', UNO SCHIAVO. Sei libero, ora, dalle emozioni, dalle vendette, dall'apparenza di tutto a favore della Sostanza del Tutto. SEI NEL VERO. Hai penetrato l'essenza stessa dell'Energia e sei tornato a dare Testimonianza. E' meraviglioso!! E' Celebrazione!! Talmente bello e impagabile che non puoi fare che ridere e ridere e ridere...

Ho sempre diffidato di chi non è in grado di ridere di se stesso. Prendersi troppo sul serio denota una grande importanza personale, un Ego bello imponente, che detta le sue leggi a scapito di quelle dello Spirito.

Non ho mai riso così tanto in vita mia come quando sono andata in Ritiro Spirituale: solo ridere delle mie paure e insicurezze le ha fatte scomparire per sempre. Altre si presenteranno e io ricomincerò a ridere a crepapelle, allora si offenderanno e se ne andranno anche quelle.

Auguro a me stessa e a tutti voi di essere sempre capaci di prenderci per il culo, prima che lo facciano gli altri e prima che lo faccia la Parte Oscura che dimora in ognuno di noi.

Quella, invece, molto, ma molto seria. Oppure....NO?!!!! :-)

Vota:
Trovare un'unità: tutti i sentieri conducono alla ...
Il Segreto Iniziatico

Related Posts

Commenti 12

 
franca di prima il Mercoledì, 18 Gennaio 2012 14:46

Sono d'accordo con le tue considerazioni :)

Sono d'accordo con le tue considerazioni :)
Marina de Miro il Mercoledì, 25 Gennaio 2012 19:09

Osho diceva che il saggio ride di se stesso, usa l'ironia in ogni momento perchè è privo della seriosità dell'ego. Forse l'allegria è l'unico vero sintomo di una vita avviata a guarigione. E non si riflette mai abbastanza su questa considerazione, che costituisce l'intimo, profondo significato della cosiddetta umiltà....

Osho diceva che il saggio ride di se stesso, usa l'ironia in ogni momento perchè è privo della seriosità dell'ego. Forse l'allegria è l'unico vero sintomo di una vita avviata a guarigione. E non si riflette mai abbastanza su questa considerazione, che costituisce l'intimo, profondo significato della cosiddetta umiltà....
Marcello il Venerdì, 27 Gennaio 2012 11:18

bello mi piace ...

bello mi piace ...
Gil Gal il Sabato, 28 Gennaio 2012 12:05

Ahahaha! mi trovo esattamente allineato con ciò che dici. Allo stato attuale indosso l'avatar del 'dissacratore spietato'...ove c'è 'religione', io sputo...dove c'è dio lo uccido. Dove c'è dogma, faccio la pipì e anche la pupù. Vedo moltissimi di quelli che conosco, anche i più 'filosofi' che storcono il naso. Poi mi faccio una BELLA RISATA. A qualcuno potrà risultare offensivo, per me è una barzelletta. Domani magari, potrò nuovamente decidere di essere un 'santo guerriero della luce'. Questa è una delle manifestazioni della libertà. Le parole, i dogmi, gli idoli..sono tutti giocattoli in questo meraviglioso multiverso olografico. Siamo artisti, non pecorelle (sempre che uno decida di esserlo). Se sei libero in 'dio'...perchè temi la bestemmia? Sono solo parole...ma se il 'virus mentale' dell' 'essere\i superiore\i che ti giudica da qualche misterioso paradiso\piano eterico' ancora dimora nella mente, accanto al codice 'Paura'...quanto libero sei? Gioia e divertimento senza limite. -Gil Gal:) :)

Ahahaha! mi trovo esattamente allineato con ciò che dici. Allo stato attuale indosso l'avatar del 'dissacratore spietato'...ove c'è 'religione', io sputo...dove c'è dio lo uccido. Dove c'è dogma, faccio la pipì e anche la pupù. Vedo moltissimi di quelli che conosco, anche i più 'filosofi' che storcono il naso. Poi mi faccio una BELLA RISATA. A qualcuno potrà risultare offensivo, per me è una barzelletta. Domani magari, potrò nuovamente decidere di essere un 'santo guerriero della luce'. Questa è una delle manifestazioni della libertà. Le parole, i dogmi, gli idoli..sono tutti giocattoli in questo meraviglioso multiverso olografico. Siamo artisti, non pecorelle (sempre che uno decida di esserlo). Se sei libero in 'dio'...perchè temi la bestemmia? Sono solo parole...ma se il 'virus mentale' dell' 'essere\i superiore\i che ti giudica da qualche misterioso paradiso\piano eterico' ancora dimora nella mente, accanto al codice 'Paura'...quanto libero sei? Gioia e divertimento senza limite. -Gil Gal:) :)
Alessandra Spigariol il Lunedì, 30 Gennaio 2012 11:44

Ho amato questo articolo, dal titolo fino alla conclusione!
Qualche anno fa mi sono immersa completamente in quella "facile spiritualità" chiamata selvaggiamente in gergo "newage"... ma quello che mi ha insegnato davvero è stato ciò che è sopravvissuto all'ironia e all'auto-ironia...questa è stata la vera purificazione dell'essere!
(e da la è nata Rastananda... https://www.facebook.com/RastanandaSGuruDelNuovoMondo)
UN ABBRACCIO!;)

Ho amato questo articolo, dal titolo fino alla conclusione! Qualche anno fa mi sono immersa completamente in quella "facile spiritualità" chiamata selvaggiamente in gergo "newage"... ma quello che mi ha insegnato davvero è stato ciò che è sopravvissuto all'ironia e all'auto-ironia...questa è stata la vera purificazione dell'essere! (e da la è nata Rastananda... https://www.facebook.com/RastanandaSGuruDelNuovoMondo) UN ABBRACCIO!;)
nican il Lunedì, 30 Gennaio 2012 12:06

La risata è certamente uno degli strumenti di risveglio più potenti a disposizione in questo tempo. E il suo potere è anche nel fatto che essa stessa non prende sul serio il proprio potere. Infatti si pensa al ridere come a un fatto piacevole e "leggero"... se conoscessimo il suo vero potere ne saremmo forse spaventati, invece esso si traveste di disincanto e intanto opera la sua profonda trasmutazione.:):):):):)

La risata è certamente uno degli strumenti di risveglio più potenti a disposizione in questo tempo. E il suo potere è anche nel fatto che essa stessa non prende sul serio il proprio potere. Infatti si pensa al ridere come a un fatto piacevole e "leggero"... se conoscessimo il suo vero potere ne saremmo forse spaventati, invece esso si traveste di disincanto e intanto opera la sua profonda trasmutazione.:):):):):)
Gil Gal il Venerdì, 03 Febbraio 2012 15:39

Riscrivo due righe, perchè per errore mi ero cancellato da qusto blog e non volevo...PACE :)

Riscrivo due righe, perchè per errore mi ero cancellato da qusto blog e non volevo...PACE :)
Guerriero Zen il Sabato, 25 Febbraio 2012 22:45

Finalmente!!!! Ecco che appare un fiorellino, ho cercato, cercato e ho trovato. Ero tentato, solo dopo un giorno e dopo avere letto non so più quanti titoli e contenuti di cancellarmi. Invece... mi ritrovo MIROUX, che scrive con schiettezza, onestà di ''visione'' e, a mio modesto parere, bacchetta sonora-mente molti ego (minuscoli perchè tali sono) con una altisonante, sguaiata e folle, sghignazzata. Senza giri di parole e ridacchiando (forse anche ruttando) ci riporta all'odore dei nostri piedi, per quanto lavati e profumati non è sentendoci ''illuminati o prescelti'' che cambieremo il loro afrore. Grazie MIROUX mi hai purificato, mi sentivo schiacciato dai fiumi di parole, concetti elevati (ma lévati!) e soprattutto quella specie di gara velenosa a chi si dimostra più (er più) di tutti. Naturalmente questo crea divisione e si fà il gioco del nemico. Approdando a questo sito m'aspettavo amicizia,leggerezza, accoglienza e condivisione. Ho trovato tante cattedre e tanti Insegnanti e allora VIVA le puntine da disegno sotto il Santo Culetto di turno. Si sà le aspettative servono a creare delusione, sono un novellino, ignorante e con la fretta di chi non sa, ma se per sapere, conoscere e illuminarmi, DEVO diventare spocchioso, arrogante e cintura nera del copia/incolla, preferisco continuare a sedermi sulla tazza del cesso ad aspettare che la mia Kundalini si risvegli di nuovo. Alla faccia di tutte le tecniche psicologiche/mentali/spirituali.
Grazie Miroux ora so di non essere solo.
P.S. Ahahahahahahah PRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!:p:p:p

Finalmente!!!! Ecco che appare un fiorellino, ho cercato, cercato e ho trovato. Ero tentato, solo dopo un giorno e dopo avere letto non so più quanti titoli e contenuti di cancellarmi. Invece... mi ritrovo MIROUX, che scrive con schiettezza, onestà di ''visione'' e, a mio modesto parere, bacchetta sonora-mente molti ego (minuscoli perchè tali sono) con una altisonante, sguaiata e folle, sghignazzata. Senza giri di parole e ridacchiando (forse anche ruttando) ci riporta all'odore dei nostri piedi, per quanto lavati e profumati non è sentendoci ''illuminati o prescelti'' che cambieremo il loro afrore. Grazie MIROUX mi hai purificato, mi sentivo schiacciato dai fiumi di parole, concetti elevati (ma lévati!) e soprattutto quella specie di gara velenosa a chi si dimostra più (er più) di tutti. Naturalmente questo crea divisione e si fà il gioco del nemico. Approdando a questo sito m'aspettavo amicizia,leggerezza, accoglienza e condivisione. Ho trovato tante cattedre e tanti Insegnanti e allora VIVA le puntine da disegno sotto il Santo Culetto di turno. Si sà le aspettative servono a creare delusione, sono un novellino, ignorante e con la fretta di chi non sa, ma se per sapere, conoscere e illuminarmi, DEVO diventare spocchioso, arrogante e cintura nera del copia/incolla, preferisco continuare a sedermi sulla tazza del cesso ad aspettare che la mia Kundalini si risvegli di nuovo. Alla faccia di tutte le tecniche psicologiche/mentali/spirituali. Grazie Miroux ora so di non essere solo. P.S. Ahahahahahahah PRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!:p:p:p
silvia raffaella formia il Lunedì, 27 Febbraio 2012 13:13

Ciao Guerriero Zen,
a costo di passare per una "cintura nera del copia/incolla" (buona questa), ecco qualche parere eccellente:

"Ancora poche generazioni e il riso, riservato agli iniziati, sarà impraticabile quanto l'estasi"
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

"Se sei saggio, ridi"
Marziale, Epigrammi, 80/102

"Falsa sia per noi ogni verità che non sia stata accompagnata da una risata"
Friedrich Nietzsche

"Il riso abbonda nella bocca degli intelligenti; quella degli imbecilli è piena di parole serissime"
Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915

"Cercate il ridicolo in tutto, lo troverete"
Jules Renard

"La fede incapace di ridere di se stessa deve dubitare della propria autenticità. Il sorriso è ciò che dissolve il simulacro"
Nicolas Gomez Davila

Come vedi siamo in tanti!! Anch'io mi aspettavo (ah, le aspettative...!) "amicizia, leggerezza, accoglienza e condivisione" e non sempre le ho trovate. Ma sai, ridere da soli è molto meglio che non ridere per niente!
Grazie a tutti quelli che hanno letto e commentato il mio articolo.

Che la risata a crepapelle sia con voi :):):)

Ciao Guerriero Zen, a costo di passare per una "cintura nera del copia/incolla" (buona questa), ecco qualche parere eccellente: "Ancora poche generazioni e il riso, riservato agli iniziati, sarà impraticabile quanto l'estasi" Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952 "Se sei saggio, ridi" Marziale, Epigrammi, 80/102 "Falsa sia per noi ogni verità che non sia stata accompagnata da una risata" Friedrich Nietzsche "Il riso abbonda nella bocca degli intelligenti; quella degli imbecilli è piena di parole serissime" Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915 "Cercate il ridicolo in tutto, lo troverete" Jules Renard "La fede incapace di ridere di se stessa deve dubitare della propria autenticità. Il sorriso è ciò che dissolve il simulacro" Nicolas Gomez Davila Come vedi siamo in tanti!! Anch'io mi aspettavo (ah, le aspettative...!) "amicizia, leggerezza, accoglienza e condivisione" e non sempre le ho trovate. Ma sai, ridere da soli è molto meglio che non ridere per niente! Grazie a tutti quelli che hanno letto e commentato il mio articolo. Che la risata a crepapelle sia con voi :):):)
Guerriero Zen il Lunedì, 27 Febbraio 2012 14:54

e con il tuo Spirito. Amen! :):):)

e con il tuo Spirito. Amen! :):):)
Joe il Lunedì, 27 Febbraio 2012 15:11

Ho sempre detto che il riso allarga, oltre la bocca, la nostra anima, ci fa uscire lacrime di gioia piene di distillato di amore e cadendo a terra si confondono con i fiumi e nel ricircolo ricadono a terra e bagnano le nostre membra inondandole di sorpresa e piacevolissima sensazione di felicità. Saranno le nostre distillate lacrime d'amore a cmabiare Gaia... e allora ridiamo.

Ho sempre detto che il riso allarga, oltre la bocca, la nostra anima, ci fa uscire lacrime di gioia piene di distillato di amore e cadendo a terra si confondono con i fiumi e nel ricircolo ricadono a terra e bagnano le nostre membra inondandole di sorpresa e piacevolissima sensazione di felicità. Saranno le nostre distillate lacrime d'amore a cmabiare Gaia... e allora ridiamo.
Gil Gal il Martedì, 28 Febbraio 2012 11:23

Evviva! :)

Evviva! :)

Accedi