E' fallita anche Cipro. Chi sarà il prossimo?

L'Eurogruppo si compiace dell'accordo politico raggiunto con le autorità cipriote sulla definizione della condizionalità politica alla base del futuro programma di aggiustamento macroeconomico.

cipro

Il programma sarà basato su misure ambiziose per garantire la stabilità del settore finanziario, determinato a portare avanti il necessario aggiustamento fiscale e le riforme strutturali necessarie a sostenere la competitività ed una crescita sostenibile equilibrata, consentendo lo svolgimento degli aggiustamenti macroeconomici.

L'Eurogruppo accoglie le Condizioni per una valutazione indipendente dell'attuazione del piano anti-riciclaggio di denaro nelle istituzioni finanziarie cipriote, coinvolgendo Moneyval al fianco di una società privata di revisione internazionale. In caso di problemi nella realizzazione del piano, tali problemi saranno corretti come parte del programma di condizionalità.

L'Eurogruppo si congratula con le autorità cipriote sulle misure già adottate per attuare le misure fiscali concordate con la Commissione di concerto con la Banca Centrale Europea (BCE) ed il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Ciò riguarda in particolare l'adozione di misure di risanamento pari al 4½ % del PIL. L'Eurogruppo accoglie con favore l'impegno delle autorità cipriote di intensificare gli sforzi nel settore della privatizzazione.

L'Eurogruppo si compiace inoltre dell'impegno delle autorità cipriote nell'adottare ulteriori misure per la mobilitazione di risorse interne, al fine di limitare le dimensioni del contributo finanziario legato al programma di aggiustamento. Queste misure comprendono l'introduzione di un prelievo forzato applicabile ai depositi dei residenti e non residenti. Ulteriori misure riguardano l'aumento della ritenuta alla fonte sui redditi da capitale, una ristrutturazione e relativa ricapitalizzazione delle banche, un aumento dell'aliquota fiscale delle società e di un bail-in degli azionisti junior. L'Eurogruppo auspica inoltre un accordo tra Cipro e la Federazione russa relativo ad un contributo finanziario.

L'Eurogruppo è convinto che queste iniziative oltre ad una rigorosa applicazione della condizionalità politica concordata permetterà al debito pubblico di Cipro, che dovrebbe raggiungere il 100% del PIL nel 2020, di rimanere entro un percorso sostenibile e di rafforzare la potenziale crescita dell'economia. La situazione di attuale fragilità del settore finanziario cipriota relativa alla proporzione del PIL nazionale sarà affrontata attraverso un ridimensionamento, permettendo così al settore bancario nazionale di raggiungere la media UE entro il 2018, in modo da garantire la sua sostenibilità a lungo termine e tutelare i depositi. Inoltre, l'Eurogruppo si compiace che un accordo potrebbe essere raggiunto con le succursali greche delle banche cipriote senza sovraccaricare il debito greco in rapporto al PIL.

In questo contesto, l'Eurogruppo ritiene che –in linea di principio- l'assistenza finanziaria a Cipro è orientato a salvaguardare la stabilità finanziaria di Cipro e dell'area euro nel suo insieme, fornendo un'assistenza finanziaria ridotta ad un massimo di 10 miliardi di euro. L'Eurogruppo auspica un contributo del Fondo Monetario Internazionale (FMI) al finanziamento del programma.

L'Eurogruppo invita le autorità e la Commissione, di concerto con la Banca Centrale Europea (BCE) ed il Fondo Monetario Internazionale (FMI) a mettere a punto rapidamente il protocollo d'intesa (MoU). L'Eurogruppo esaminerà la documentazione del programma elaborato dalla Commissione di concerto con la Banca Centrale Europea (BCE), il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ed il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) appena possibile. Le procedure nazionali necessarie per l'approvazione del contratto di assistenza finanziaria del Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) saranno avviate.

L'Eurogruppo si attende che il Consiglio dei governatori del Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) sia in grado di approvare formalmente la proposta di un accordo per uno strumento finanziario di assistenza entro la seconda metà del mese di aprile 2013, subordinato dal compimento delle procedure nazionali.

Fonte: Unione Europea

http://testelibere.it/article/e-fallita-anche-cipro-chi-sar%C3%A0-il-prossimo

 

 

Vota:
Schiavi o Uomini Liberi?
Parlamento senza governo… l’ultima balla

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi