Gli straordinari effetti dell'Ayahuasca. (1 di 2)

Nel cuore più profondo della foresta pluviale del Sud America si cela un segreto che è stato gelosamente custodito per migliaia di anni. Solo in tempi recenti questo segreto è uscito dalla giungla e ha iniziato ad avere un impatto importante su un numero, piccolo ma in costante crescita, di persone in varie parti del pianeta.

Questo segreto ha iniziato ad avere un impatto di trasformazione profondo sulle vite di chi ne ha fatto esperienza. Un segreto che in molti pensano possa cambiare le sorti del mondo intero.

Questo segreto porta il nome di Ayahuasca.

Ayahuasca è il nome dato a una pianta medicinale sacra, proviene dalle foreste amazzoniche dove è stata usata per migliaia di anni dalle popolazioni native di quei luoghi.

Però non è una pianta medicinale qualsiasi.

Se ti è capitato di vedere il famoso film di fantascienza "Matrix", potresti ricordare una scena dove il protagonista principale, Neo doveva scegliere fra due pillole.
Una rossa e una blu, Morpheus, uno dei personaggi del film, spiega a Neo:" Questa è la tua ultima possibilità, poi non potrai più tornare indietro. Se prendi la pillola blu la storia finisce qui, ti risvegli nel tuo letto e credi a quello che vuoi credere. Se prendi la pillola rossa entri nel paese delle meraviglie e ti mostrerò scenari inediti."

Per tante persone l'Ayahuasca è un po' come prendere la pillola rossa, ti rivela meraviglie spirituali, la percezione della realtà è destinata a cambiare per sempre.

Per qualcuno potrebbe suonare come un'esperienza sgradita, per molti altri invece si tratta di un passo ulteriore nella loro vita spirituale.

Bisogna chiarire subito che l'Ayahuasca non è una semplice sostanza allucinogena. E' per davvero una medicina per  l'anima. Se hai una vocina dentro di te che ti dice che quello che ti hanno raccontato sulla realtà non è del tutto vero, in questo caso potresti essere pronto.
Per dirla con le parole di Morpheus.:"Quello che sai non lo puoi spiegare ma lo senti, lo hai sentito per tutta la vita.
C'è qualcosa che non quadra nel mondo, non sai cos'è ma è lì. È come un tarlo che ti rode il cervello e ti fa impazzire."

Se a volte ti senti così, potresti essere pronto per sperimentare i più profondi misteri che l'Ayahuasca è pronta a rivelarti.

Ti interessa? Lascia che te ne parli più a fondo.

E QUINDI COS'E' L'AYAHUASCA?
Il termine Ayahuasca deriva da due parole Quechua (lingua parlata da popolazioni sudamericane), AYA significa spirito, antenato  o persona defunta, HUASCA significa liana, corda. Per questo si dice che l'Ayahuasca è la liana dell'anima o la liana dei morti.

La storia dell'Ayahuasca è poco conosciuta perché non ci son testimonianze scritte, le prime risalgono alla presenza dei conquistatori spagnoli. Ci sono stati tramandati miti e tradizioni orali, in Ecuador è stato ritrovato un vaso cerimoniale che dovrebbe risalire a 2500 anni fa dove sono state ritrovate tracce di Ayahuasca. Anche da questo sappiamo che è stata utilizzata da tantissimo tempo, è molto più antica di quanto pensiamo.

Sappiamo anche che si usa in tanti paesi sudamericani come Brasile, Ecuador, Venezuela, Colombia, Perù e Bolivia. E' utilizzata da almeno 70 popolazioni native dell'intero continente americano.

LA BEVANDA DI AYAHUASCA
Nel suo aspetto concreto la bevanda di Ayahuasca ha un sapore  molto sgradevole, è ottenuta da due piante della foresta amazzonica, una conosciuta come liana di Ayahuasca  (Banisteriopsis Caapi e l'altra  è conosciuta come Chacruna (Psychotria viridis).

La liana è l'ingrediente più importante perché si dice che sia lo spirito della liana a curare e insegnare, perciò la bevanda prende il nome di Ayahuasca, anche se la seconda pianta è ugualmente importante.

Una cosa molto interessante dell'Ayahuasca è la particolare complessità dell'interazione chimica che si scatena e che dà il via all'esperienza, anche considerando che è stata scoperta da popolazioni "primitive" della foresta amazzonica.

La pianta della Chacruna contiene alte quantità di DMT (dimethyltryptamine ) una potente componente psicoattiva, è la responsabile delle visioni così tanto presenti nell'esperienza dell'Ayahuasca. E' interessante sapere che il DMT è già presente naturalmente nel cervello umano (si pensa sia prodotto dalla ghiandola pineale).

Il ricercatore americano Rick Strassman ha studiato gli effetti del DMT su 60 volontari ne che hanno preso alte dosi per cinque anni di seguito. Ha concluso che il cervello umano produce DMT quando è prossimo alla morte, ha la capacità di connettere con il mondo spirituale, ne parla nel suo libro "DMT:The Spirit Molecule ."

In ogni caso il DMT se ingerito per bocca non ha nessun effetto, questo accade perché è distrutto da un enzima dello stomaco, la monoaminoossidasi A (MAO-A).

Qui inizia ad agire la chimica della liana, l'Ayahuasca contiene tre alcaloidi principali che sono potenti inibitori del MAO-A: il beta-carboline strutturalmente correlato all'harmaline, il tetraidroharmine (THH) e l'harmaline. Questi tre potenti alcaloidi harmala permettono al DMT di passare nello stomaco e nel cervello per produrre effetti visionari.

Si pensa che l'interazione sia anche più profonda e che vada al di là della modificazione dell'enzima e attivazione del DMT. In ogni caso gli sciamani credono che la parte più importante la svolga la liana e non il DMT, dicono che l'Ayahuasca può essere descritta come una caverna e il DMT è la luce che la illumina.

Detto questo, non lasciarti fuorviare pensando che l'Ayahuasca sia solo una complessa interazione chimica all'interno del cervello. Le componenti chimiche favoriscono l'esperienza ma non sono l'esperienza stessa.

E' un po' come per le componenti del computer, tutte insieme lavorano e interagiscono in modo da farti utilizzare e fare esperienza di Internet. Non sono di per sé Internet ma ti permettono di farne esperienza.

Allo stesso modo le componenti chimiche dell'Ayahuasca permettono di entrare in una più vasta realtà spirituale e di farne esperienza, in altri termini possiamo dire che ti danno la possibilità di avere l'accesso a un Internet cosmico.

FINE PRIMA PARTE (a seguire, la seconda)

fonte: http://ayahuascaodyssey.com/information/ayahuasca-effects/

Vota:
E' L'Amore
L’Ascensione secondo Georgi Stankov

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi