Neurobica - ginnastica dei neuroni

Qualsiasi atto ripetuto spesso dà presto vita ad un'abitudine; e un'abitudine accolta guadagna stabilmente forza. All'inizio può essere come una ragnatela fragilissima ma se non si cerca di resisterle, ben presto ci lega con catene d'acciaio. 
(Tony Edwads )

Il termine "Neurobica" (che letteralmente significa "aerobica dei neuroni cerebrali") si riferisce ad una serie di esercizi (spesso giocosi) finalizzati a rompere quella noiosa routine che generalmente scandisce la vita quotidiana. I primi ricercatori che condussero degli studi rigorosi su questa "ginnastica mentale" furono Lawrence Katz e Manning Rubin, i quali dimostrarono che è possibile sviluppare e migliorare le potenzialità del nostro cervello attraverso degli stimolanti esercizi di creatività, fantasia, intuizione, immaginazione, inventiva e improvvisazione.


La parola chiave della neurobica è: Novità


Quando spezziamo le abitudini quotidiane, introducendo delle novità stimolanti, creiamo dei cambiamenti che producono delle reazioni neurali. Queste attività stimolanti generano delle connessioni tra le cellule nervose (neuroni), che a loro volta danno vita a nuovi circuiti cerebrali.
Attivare nuovi circuiti cerebrali significa sostanzialmente ottimizzare le proprie risorse ed espandere le abilità mentali.


Applicando esercizi creativi e innovativi è possibile incrementare le reti neurali del nostro cervello e modificare la struttura di tali circuiti nervosi. I processi di apprendimento, miglioramento e cambiamento consistono proprio nella produzione di nuove sinapsi (collegamenti tra neuroni) funzionali al raggiungimento dei nostri obiettivi. Quando introduciamo nella nostra mente delle nuove informazioni diamo vita ad una complessa catena di ramificazioni dentritiche che rafforzano le connessioni tra i milioni di neuroni del nostro cervello: più le nuove informazioni sono positive e stimolanti, più le connessioni neurali saranno intense, resistenti e durature. In questo modo vengono prodotte delle sostanze nutritive naturali (neurotrofine) che rinvigoriscono le risorse mentali e prevengono il normale invecchiamento cerebrale.


Adesso cercate di pensare alle attività che avete svolto nel mese scorso o alle azioni che avete ripetuto la scorsa settimana o pochi giorni fa. Molto probabilmente avrete ricalcato degli abituali meccanismi inconsci, come: percorrere il solito tragitto, dire sempre le stesse parole, rifare le medesime azioni, riguardare le solite cose, ripetere i consueti atteggiamenti, riproporre i soliti discorsi, mangiare sempre le stesse pietanze, frequentare i soliti locali, lamentarvi dei vecchi
problemi, maledire le classiche disgrazie, ecc.
Quanti di voi invece hanno evitato di farsi sommergere dal consuetudinario tran tran della vita quotidiana e hanno trascorso le proprie giornate all'insegna del cambiamento, della novità e dell'improvvisazione?

 

Quanti hanno scelto volontariamente di fare un tragitto differente (casa – ufficio – palestra – parco – bar, ecc.), una colazione alternativa, una dieta vegetariana o vegana, mangiare invertendo le portate (prima frutta, poi verdura e infine pasta), iscriversi ad un corso di cucina etnica, cambiare la disposizione dei mobili di casa o degli oggetti sulla propria scrivania, provare uno sport nuovo, variare i propri passatempi...?


La neurobica consiste proprio nell'introduzione di piccoli cambiamenti all'interno della propria vita quotidiana, al fine di sostituire alcune abitudini controproducenti con dei semplici esercizi di ginnastica mentale. Lo scopo ultimo di queste attività è quello di migliorare il proprio stile di vita: è come mantenere in buone condizioni il proprio corpo usando le scale anziché l'ascensore o muoversi in bicicletta invece che in macchina.
Non esiste un programma definitivo di esercizi previsti dalla neurobica.

Ognuno di noi può servirsi della propria fantasia per trasformare gli atti abitudinari in azioni innovative, insolite, originali, singolari, audaci o bizzarre: l'importante è mirare al miglioramento e alla crescita personale.


Qui di seguito vi riporto le prime novità che potete introdurre nel vostro nuovo stile di vita:

  • Alzarsi in orari differenti (piuttosto che alzarvi alle 7:00, alzatevi alle 6:45).
  • Capovolgere l'ordine di quello che fate abitualmente (per esempio, vestitevi dopo aver fatto colazione), rovesciare oggetti, calendari, fotografie oppure spostare tutto: cambiare la posizione del computer, dei libri, del telefono, delle sedie, dei quadri, degli specchi, ecc.
  • Fare la doccia ad occhi chiusi, sfruttando quindi il senso del tatto.
  • Lavarsi i denti, scrivere, pettinarsi, radersi o truccarsi con la mano non dominante. In questo modo attiverete dei nuovi circuiti cerebrali e riuscirete ad espandere le abilità mentali.
  • Fare acquisti in un nuovo supermercato.
  • Improvvisare parole, discorsi, gesti, azioni, viaggi, obiettivi (l'improvvisazione è un ottimo sistema per attivare percorsi cerebrali differenti da quelli usuali).
  • Fare delle pause più lunghe per ridurre lo stress, rilassarsi meglio e ricaricare le proprie energie.
  • Fare quotidianamente delle mappe mentali

Ecc ....

In parole povere, per mantenere in forma il cervello si dovrebbe:

  • Abolire la monotonia, spezzare le abitudini e rompere vecchi schemi mentali.
  • Creare nuove associazioni neurali e differenti collaborazioni sensoriali.
  • Non essere mai troppo banali, rigidi e ripetitivi.
  • Coinvolgere pienamente le emozioni e tutti i nostri sensi in contesti differenti e all'interno di situazioni piacevoli e innovative.
  • Individuare nuove strategie mentali (dal Problem Solving alla Solution Making).
  • Avere consapevolezza delle proprie risorse interiori.
  • Sprigionare la nostra energia.
  • Ricostruire la propria visione della vita (mappa della Realtà).
  • Liberare il proprio intuito e promuovere il pensiero creativo.
  • Evitare le convinzioni limitanti.
  • Coltivare sempre nuove ambizioni, desideri, sogni, obiettivi.
  • Celebrare ogni giorno la bellezza della vita.

Allenatevi ad affrontare sempre situazioni nuove ed avvincenti. Non condannatevi all'immobilità e alla paralisi abitudinaria. La vita è cambiamento, mutamento continuo...


MUOVETEVI IN SINTONIA CON IL FLUSSO DELLA VITA

  • Evitate di vivere secondo un programma giornaliero monotono e noioso: quando si presenta un'alternativa interessante, cambiate Programma!
  • Non preoccupatevi ostinatamente delle vecchie problematiche irrisolvibili.
  • Non preoccupatevi del tempo e non permettete che siano gli orologi a regolare la vostra vita:
  • Ridimensionate il senso del tempo e regolate diversamente i ritmi della vostra vita.
  • Buttatevi nei meandri delle circostanze più formidabili e affrontate le situazioni più assurde.
  • Cominciate tutte quelle iniziative strambe nelle quali non vi siete mai cimentati.
  • Fate le attività più insolite e stravaganti, tutte quelle che non avete mai provato!
  • Interessatevi a qualcosa di sorprendente, inconsueto, fuori dall'ordinario, divertente.
  • Percorrete le inesplorate vie e gli imprevedibili sentieri della vostra vita!
  • Prendete in considerazione il punto di vista delle altre persone e riflettete sulle idee creative.
  • Assumete un approccio del tipo: «Be'... Però! Non ci avevo mai pensato...».
  • Ridate un po' di brio, freschezza, originalità, animazione, varietà e vivacità alle tinte della vostra vita: date il benvenuto all'ignoto e al diverso.

 

Vota:
A.A.A. Cercasi gentilezza disperatamente
La fine del Mondo

Commenti 3

 
sergio il Sabato, 31 Marzo 2012 14:19

concordo!!

concordo!!
Viviana Exo il Venerdì, 06 Aprile 2012 18:56

bella info!

bella info!
Ospite - Bradar il Giovedì, 24 Aprile 2014 15:49

bella zio !

bella zio !

Accedi