La manifestazione del potere

Alcuni giorni or sono, parlando con un amico, mi sentii dire che da me non aveva mai visto una manifestazione di potere...
Voglio qui ricordare solo alcuni esempi che tutti, credo, conosciate.
Maharishi, il fondatore della Meditazione Trascendentale, tra le shiddi che insegnava vi erano anche quella del "volo" e quella dell'"invisibilità".
Ma mai nessuno ha mai visto il Maestro Indiano sollevato da terra e mai nessuno ha potuto vederlo "sparire". Ciò nonostante coloro che avevano ricevuto le shiddi si sollevavano da terra o divenivano invisibili.


Perché un Maestro non si esibisce?
Perché sarebbe visto come un "potere" suo, ineguagliabile.
Pertanto nessun Maestro si esibirà mai con i propri discepoli, e se lo facesse essi non se ne accorgerebbero nemmeno.
D'altronde anche nell'Accademia avviene la stessa cosa; si danno le tecniche e gli studenti, applicandole, ottengono il "volo" nel primo anno ed un altro modo di sollevarsi da terra, senza sforzi muscolari, nel secondo anno.
Ma vi è di più. Al termine della Scuola, i "fuori corso" apprendono una tecnica che ho definito "Sferula a-temporale", mediante la quale non solo la persona diviene impercettibile, ma è in grado di svolgere molte altre cose.


L'amico forse ha scordato che lui stesso ha sperimentato queste tecniche e che non è mai stato necessario che io facessi un esempio.
La stessa cosa avviene per le "Sephirot" o principi Angelici. Quando spiego come usarli, mediante una serie di tecniche, le persone si stupiscono, poiché le tecniche sono semplicissime, ma ciò che si ottiene è sorprendente.
Un tempo, esibivo certe mie capacità, ma dopo le sollecitazioni di Martin, il mio Maestro, ho smesso. In realtà non stimolavano affatto lo Spirito, ma solo curiosità da "fenomeno da baraccone" e Martin aveva perfettamente ragione. Mi si invitava nei salotti della "Torino bene" come una persona che avrebbe fatto delle cose "impossibili", simili, per certi versi, a quelle che faceva il ben più famoso Gustavo Roll.

Ora non mi capita di esibirmi, ma piuttosto di dare le indicazioni necessarie a tutti coloro che frequentano l'Accademia, non certo per esibirsi in "poteri", ma per elevare il loro Spirito. E tutti sono assolutamente d'accordo su questo fatto. Mi ha quindi stupito l'affermazione dell'amico. Non più di tanto ad essere sincero, ma piuttosto il fatto che avesse considerato che non vedendo me fare certe cose le considerasse un "dogma" (?).

Voglio precisare che l'amico in questione conosce il "volo" e l'impercettibilità. Ha sperimentato sulla sua pelle le tecniche ed i loro effetti, eppure....
Ho cercato di capire le affermazioni dell'amico, ma preferisco, per ora tenermele per me.
A tutti invece voglio confermare che i "poteri" si possono acquisire, usare, ma mai "dimostrare". Questo per un fatto molto semplice; fanno parte dell'intimità della persona. Più esattamente del suo Spirito.


Chi ha il PEM sa bene come usarlo e certamente lo applica solo nei casi in cui vi è una vera necessità e mai per dimostrare di avere un potere.
Sarebbe sciocco, infantile e inutile!
La stessa cosa vale per il Rubino dal primo al terzo livello.
Infine un invito: non lasciatevi ingannare da chi si esibisce in "poteri", potrebbero essere solo espedienti per accalappiare polli.
Il mondo è pieno di gente così. Ma una attenta osservazione ed un po' di intuito li smaschera facilmente.

A tutti il mio saluto

Paolo Oddnino Paris

 

Articolo tratto dal gruupo facebook: "Istituto di Crescita Personale".

Vota:
Yoga Biopsicoenergetico
Essenza e Personalità

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi