Una Spiritualità Burocratica è Un'Ingiustizia

thumb immaginer3Una spiritualità burocratica è un ingiustizia

Questa fu la prima frase che scrissi quando mi diedi al cristianesimo a all 'induismo

ciò che vuole dire è che tutti possono entrare nel regno di Dio non è difficile,ci vuole entusiasmo

e creatività è inutile credere ancora che bisogna essere solamente dei sacerdoti o dei cardinali o addirittura il Papa per seguire la retta via di una vita spirituale, bisogna sentire il prossimo come se stessi innanzitutto espiare le proprie colpe durante la propria vita il più possibile; essere dei buoni fedeli non significa per forza andare tutte le domeniche a messa o andare in processione tutte le volte ...significa invece che nel tuo piccolo gli insegnamenti spirituali, siano essi cristiani o brahamanici , vengano rispettati ...Dio ha creato delle leggi (mi riferisco a Mosè) ma sono semplici da attuare non avrai altro Dio all'infuori di Me* , non uccidere non dire falsa testimonianza tratto il tuo prossimo come te stesso... ogni buona persona lo fa ogni giorno ..rispettando piccoli concetti base delle due religioni si possono trarre enormi benefici per te stesso ,per gli altri e per l'umanità.

 

*Dio Inteso Come Unica Essenza

Vota:
Il Corpo grida...quello che la bocca tace
Il Cambiamento è Iniziato

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi