Ciao Spettatore dell'Esistenza... Benvenuto nel Cinema Universale

Fai accomodare dolcemente la tua Anima (o Spirito Vitale) sulla poltrona della Vita ;

Prendi i popcorn e una bibita ;
e Mentre scorrono le immagini della Realtà e dei Sogni
Osserva i colori, i movimenti, le caratteristiche dei Personaggi (cioè il tuo organismo e gli altri esseri viventi che ti circondano);

Durante le interruzioni, prendi qualche altro popcorn
e nel frattempo Ricorda che Stai vivendo in prima persona il film più realistico di sempre;
Sei contenuto in un Avatar, un Veicolo denominato Corpo, che ti consente di vedere in tempo reale le manifestazioni di questo Universo

Nota le sfumature dei tuoi OCCHI-ALI 3d

Tieni d'occhio i dettagli della scenografia in 4d;

Ascolta i suoni, i rumori, i messaggi, le vibrazioni in 5d ;

Segui la Trama, fatti coinvolgere dagli intrecci;
Presta Attenzione alle sensazioni che suscitano i colpi di scena della tua Vita;
Se ti sei perso qualche spezzone o se non comprendi qualche parte del dialogo non devi allarmarti... FA PARTE DELLA SCENEGGIATURA ORIGINALE DI QUESTA OPERA CINEMATOGRAFICA ♥

Naturalmente ogni tanto – se ti annoi un po' o ti senti scomodo – cambia posizione ; volendo puoi anche salire di qualche gradino ("dimensione") così da avere una Visione più Ampia... Vedere dell'alto come un'Aquila Reale.

Bene,

adesso sorseggia qualche altra bibita, gustati un buon gelato, mangia un pacchetto di Fonzies... e leccati le dita, altrimenti godi solo a metà

A questo punto Prosegui pure con la tua storia;

Accomodati sulla Poltrona (Te Stesso) e dallo schermo dei tuoi Occhi-Ali guarda il susseguirsi delle scene, gli accadimenti del mondo, lo svolgersi degli eventi e il mutare delle situazioni

Buona Visione (della Tua Vita)

Vota:
Alla fine noi siamo i nostri stessi aguzzini
Never too Late

Related Posts

Commenti 6

 
franca di prima il Venerdì, 30 Dicembre 2011 09:57

Ma la vita non è un film, per quanto tu possa essere empatico quando stai davanti a uno schermo. La realtà è ragione per essere, in ogni istante. Piuttosto la descriverei come la rappresentazione esteriore della nostra anima cosciente che si svolge davanti a una mente duale, che è l'io ancora non cosciente.

Ma la vita non è un film, per quanto tu possa essere empatico quando stai davanti a uno schermo. La realtà è ragione per essere, in ogni istante. Piuttosto la descriverei come la rappresentazione esteriore della nostra anima cosciente che si svolge davanti a una mente duale, che è l'io ancora non cosciente.
Mister X il Venerdì, 30 Dicembre 2011 22:46

A proposito di "Commedia della Vita" "S-drammatizzazione" e "Metafore" della realtà... consiglio di leggere "Uno, nessuno e centomila" di Pirandello...

A proposito di "Commedia della Vita" "S-drammatizzazione" e "Metafore" della realtà... consiglio di leggere "Uno, nessuno e centomila" di Pirandello...
Mister X il Venerdì, 30 Dicembre 2011 21:58

chiamasi il mio articolo "metafora" ;) ... e (in teoria) il suo senso - tra gli altri - era quello di sdrammatizzare alcune impressioni , condizionamenti o modelli socio-culturali [non a caso nel mio "metaforico" Cinema Universale i sogni si mescolano alla realtà]
... Ad ogni modo, a me non piace dare "Definizioni" della Vita o della Realtà...
Purtroppo non sono ancora in grado di dire cos'è la Realtà
... comunque le tue "definizione" sono interessanti :)

chiamasi il mio articolo "metafora" ;) ... e (in teoria) il suo senso - tra gli altri - era quello di sdrammatizzare alcune impressioni , condizionamenti o modelli socio-culturali [non a caso nel mio "metaforico" Cinema Universale i sogni si mescolano alla realtà] ... Ad ogni modo, a me non piace dare "Definizioni" della Vita o della Realtà... Purtroppo non sono ancora in grado di dire cos'è la Realtà ... comunque le tue "definizione" sono interessanti :)
franca di prima il Sabato, 31 Dicembre 2011 13:58

Anche le tue lo sono, naturalmente nn intendevo dire di essere detentrice della Verità assoluta, ma di un parziale modo di verità che mi è congeniale. Spero che poter parlare con te e con altri che s'interessano di spiritualità porterà a comprendere sempre più l'Uno.

Anche le tue lo sono, naturalmente nn intendevo dire di essere detentrice della Verità assoluta, ma di un parziale modo di verità che mi è congeniale. Spero che poter parlare con te e con altri che s'interessano di spiritualità porterà a comprendere sempre più l'Uno.
Mister X il Sabato, 31 Dicembre 2011 15:20

Hai ragione... e soprattutto Ben vengano i confronti Costruttivi...

Diciamo che - dal mio modesto punto di vista - io ho offerto una prospettiva non al fine di de-finire (perciò de-"limitare") il concetto di Vita o di Realtà, bensì al fine di favorire indirettamente nel lettore un processo di Di-sidentificazione da alcuni processi inconsci...
Uno degli intenti era quello di far emergere dei nessi con l'Osservatore Distaccato, il Testimone, etc...
Hai presente il discorso sull'Attaccamento ...

Hai ragione... e soprattutto Ben vengano i confronti Costruttivi... Diciamo che - dal mio modesto punto di vista - io ho offerto una prospettiva non al fine di de-finire (perciò de-"limitare") il concetto di Vita o di Realtà, bensì al fine di favorire indirettamente nel lettore un processo di Di-sidentificazione da alcuni processi inconsci... Uno degli intenti era quello di far emergere dei nessi con l'Osservatore Distaccato, il Testimone, etc... Hai presente il discorso sull'Attaccamento ...
franca di prima il Sabato, 31 Dicembre 2011 21:13

no, non lo conosco :( Me lo spieghi?

no, non lo conosco :( Me lo spieghi?

Accedi