Appunti per un "manifesto alkemico"

Un "manifesto" per il navigatore consapevole della Rete. Il sito di Alkemica.net vuole creare una nuova forma di consapevolezza. Sin da quando venne introdotta l'idea del "cervello globale", quasi venti anni fa, assistiamo ad una continua crescita di un organismo collettivo del pensiero. Una sorta di rete "neurale" che esiste in una "nuvola". La rete neurale è Internet. La nuvola è il luogo dove questa attività si manifesta. L'alchimia siamo noi, tu, io, voi, qui in Alkemia. Sei tu quando riconosci il valore nel lavoro degli altri e usi le tue abilità per proporre quel lavoro agli altri. Se tutto viene fatto in maniera corretta è come se tu fossi un direttore di orchestra a gestire nuove aree vitali del cervello, aree del cervello globale.Potremmo pensare a due nuvole che si incrociano e fanno scintille, producendo una nuova energia, un diverso potenziale. Quale parte del cervello globale tu sei che leggi?

Rendi attiva la tua area di cervello, la tua comunità, la parte del cervello globale con la nuvola di alkemica. C'è spazio qui per una grande intelligenza. Ed è proprio questo quanto sta emergendo, l'intelligenza collettiva alimentata da te. Con questo "manifesto" faremo in modo da accendere quella scintilla creativa. Ma bisogna stare attenti al suo potenziale. Dobbiamo imparare come funziona questa nuvola e come fare per partecipare un'area del cervello all'altra. E' importante rendersi conto che ognuno di noi è un agente, una connessione. Dobbiamo imparare a collegare i pensieri in maniera efficace. Tutti trarremo benefici da questa connessione. Quando mi sono diplomato all' "Institute of Education" dell'Università di Londra, ormai dieci anni fa, con una dissertazione sul tema "Online Education and Learning", scrissi che la nostra era l'epoca della "Connessione - Accesso - Controllo". Gettai così le basi per questo mio riciclo culturale, dopo di essere stato docente tradizionale per tanti anni. Ecco i punti sui quali poggia questo "manifesto alkemico" che vi propongo:

1. Rendersi conto che ognuno di noi è un agente. Siamo i portatori della nuova idea. Presenta te stesso e la tua idea agli altri. Crea una rete di fiducia tra te e gli altri.

2. Renditi conto che chi fa parte della rete ha bisogno di te, delle tue parole che sono anche le loro parole e formano una sola lingua. Non c'è un altro cervello su questo pianeta che funziona come il nostro, come il vostro e come quello che andremo a formare insieme. Noi impariamo per insegnare agli altri con le nostre parole. Le mie gioie, le mie lotte, i miei successi ed insuccessi sono anche vostri.

3. Dobbiamo fare di tutto per comunicare al mondo le cose positive. Alla comunicazione digitale dobbiamo far seguire azioni reali e concrete, piccole o grandi che siano.

4. Dobbiamo dare la massima importanza alla comunicazione. Facciamone una abitudine. La comunicazione online deve essere un impegno giornaliero. I collegamenti devono avere un senso, devono essere facili e rapidi con i mezzi che abbiamo a disposizione.

5. Aiutiamo quanta più gente è possibile. Pensiamo in maniera collaborativa e facciamo uso di un approccio reciproco. In che modo? Tutto è nelle tue/nostre mani. Procedi/procediamo con calma e con costanza.

6. Mantieni/mantenete le tue/vostre promesse. Tieni/tenete fede a ciò che scrivi/scrivete nel tuo/vostro spazio. Visitiamo spesso il sito e accendiamo la scintilla che ci guida e che accendemmo quando abbiamo cominciato l'avventura di scrivere in rete.

7. Scendiamo in profondità nella comunità che abbiamo creato intorno a noi sulla rete nel miglior modo possibile. Consideriamo le basi del nostro lavoro, di ciò che stiamo facendo, del cammino che abbiamo intrapreso. Guardiamoci intorno e distribuiamo ottimismo e pensieri positivi.

8. Accettiamo il cambiamento. Usiamo nuove abilità. Siamo aperti e pronti ad accettare nuovi strumenti. Impariamo in maniera organica tramite amici e connessioni. Visitiamo nuovi luoghi virtuali in rete e cerchiamo di capire le novità ed i cambiamenti degli operatori. Spesso i nuovi strumenti sono migliori di quelli che già sono in uso. Consideriamo che essi sono il risultato di un lavoro di sviluppatori che operano in collaborazione con il nostro cervello.

9. Cerchiamo di essere multi-umani. Siamo tutti fatti di carne ed ossa ma siamo anche multudimensionali nei confronti dei vari media. Studiamo bene il concetto di accessibilità e facciamo di tutto per offrirla agli altri. Gli esseri umani non vogliono solo parole. Usiamo connessioni video e audio, usiamo la voce, la musica e tutto ciò che fa immagine. Siamo quanto più è possibile animali creativi.

10. Facciamo da ponte. Diamo visibilità agli altri. Le comunicazioni digitali non sono adatte a tutti. Sappiamo bene che non tutti hanno molto a disposizione e  da offrire agli altri. Starà a noi riuscire a far dare agli quello che possono.

11. Cerchiamo di essere inter-generazionali. Creiamo connessioni opportune: giovani con giovani, anziani con anziani non basta. Cerchiamo di creare un rapporto inter-generazionale: menti giovani con menti anziani conquistano molto più facilmente una profondità culturale impossibile ad ottenere altrimenti. La Rete può aiutarci più di quanto si possa immaginare.

12. Restiamo in conversazione, assistiamo alla partita man mano che vediamo che il progetto alkemico si concretizza. Facciamo sentire sul gruppo la nostra  presenza in modo che il gruppo poi faccia sentire la loro su di noi.

13. I risultati di questo comportamento dovremo valutarli sulle relazioni ottenute piuttosto che sui numeri. Alla qualità dei contatti seguiranno poi i numeri. Gli strumenti che useremo per stabilire i risultati non sono perfetti. Usiamo il cuore per valutare le nostre relazioni. Non contiamo la quantità ma la qualità.

14. Eliminiamo ogni elemento di distrazione. La nostra efficienza dipende dalla nostra capacità di lavorare senza interferenze o distrazioni. Non si può operare su una base di multi-tasking. Diamoci delle regole ed applichiamole.

15. Lavoriamo giocando. E' questo il segreto della vita creativa nella comunicazione alkemica. Cerchiamo di essere rilassati, esploriamo con curiosità e rendiamoci conto  che il nostro è un investimento dello spirito.

Vota:
Elogio dell'immortalità
Se siete politicamente corretti NON leggete questo...

Related Posts

Commenti 5

 
nican il Martedì, 31 Gennaio 2012 15:16

Prima di tutto grazie Galloway per questo contributo.
Devi sapere che questa città di Alkemica e il suo motore tecnologico sono stati rasi al suolo per ben due volte prima di rinascere nella forma in cui li vedi adesso. Sono così tanti i muri incontrati e superati che ne ho ormai perso il conto... tuttavia ad un certo punto ho cambiato radicalmente il mio intento: ho smesso di avere un obiettivo razionale di successo e ho cominciato ad innaffiarne uno di vero Amore. Da quel momento tutte le benedizioni sono arrivate, e i sentieri si sono aperti.
Tu sei certamente una di quelle benedizioni :D

Detto questo, il "manifesto" mi sembra scrito con il cuore e per questo non ho nulla da aggiungere al momento. Tengo in special modo al punto 3.
Non dobbiamo mai dimenticarci che internet non può elargire insegnamenti nè produrre esperienza, ma solo dare e diffondere informazione (il che non è poco!).

I rischio è di fare il bagno in questa informazione, appagandovi la mente e sentendosi sazi in superficie. Spero che questo non accada mai su Alkemica, vorrei che fosse un luogo in cui proprorre la propria conoscenza perchè altri possano portarla nel mondo e farne l'esperienza. Solo l'esperienza del mondo e nel mondo può generare il balzo evolutivo in cui tutti siamo coinvolti.

Grazie ancora per la tua preziosa presenza!

Prima di tutto grazie Galloway per questo contributo. Devi sapere che questa città di Alkemica e il suo motore tecnologico sono stati rasi al suolo per ben due volte prima di rinascere nella forma in cui li vedi adesso. Sono così tanti i muri incontrati e superati che ne ho ormai perso il conto... tuttavia ad un certo punto ho cambiato radicalmente il mio intento: ho smesso di avere un obiettivo razionale di successo e ho cominciato ad innaffiarne uno di vero Amore. Da quel momento tutte le benedizioni sono arrivate, e i sentieri si sono aperti. Tu sei certamente una di quelle benedizioni :D Detto questo, il "manifesto" mi sembra scrito con il cuore e per questo non ho nulla da aggiungere al momento. Tengo in special modo al punto 3. Non dobbiamo mai dimenticarci che internet non può elargire insegnamenti nè produrre esperienza, ma solo dare e diffondere informazione (il che non è poco!). I rischio è di fare il bagno in questa informazione, appagandovi la mente e sentendosi sazi in superficie. Spero che questo non accada mai su Alkemica, vorrei che fosse un luogo in cui proprorre la propria conoscenza perchè altri possano portarla nel mondo e farne l'esperienza. Solo l'esperienza del mondo e nel mondo può generare il balzo evolutivo in cui tutti siamo coinvolti. Grazie ancora per la tua preziosa presenza!
Antonio Gallo il Martedì, 31 Gennaio 2012 16:30

Grazie a te, nican, per il gentile riscontro. Mi ha colpito una tua frase: "Ho smesso di avere un obiettivo razionale di successo e ho cominciato ad innaffiarne uno di vero Amore." Conciliare ragione e amore è stata sempre l'aspirazione degli uomini. C'è chi ci è riuscito, chi ha fallito. L'importante è provarci. Io ho scelto di condividere questo spazio di Alkemika perché credo che sia l'amore che la ragione possono convivere. Permettimi di farti gli auguri, è un modo per farli anche a me stesso. Complimenti per il tuo lavoro, ho visto i tuoi spazi esterni.

Grazie a te, nican, per il gentile riscontro. Mi ha colpito una tua frase: "Ho smesso di avere un obiettivo razionale di successo e ho cominciato ad innaffiarne uno di vero Amore." Conciliare ragione e amore è stata sempre l'aspirazione degli uomini. C'è chi ci è riuscito, chi ha fallito. L'importante è provarci. Io ho scelto di condividere questo spazio di Alkemika perché credo che sia l'amore che la ragione possono convivere. Permettimi di farti gli auguri, è un modo per farli anche a me stesso. Complimenti per il tuo lavoro, ho visto i tuoi spazi esterni.
silvia raffaella formia il Mercoledì, 01 Febbraio 2012 10:35

Facciamo crescere questo spazio affinché diventi luogo di conoscenza prima virtuale e poi pratico, per applicare nella vita di tutti i giorni quell'Amore che viene dall'intento di condividere, creare, conoscere, crescere. Ognuno di noi è la tessera di un puzzle, anche se non potremo mai vedere il quadro completo, è già più che abbastanza che ognuno faccia la parte che gli compete.:D

Facciamo crescere questo spazio affinché diventi luogo di conoscenza prima virtuale e poi pratico, per applicare nella vita di tutti i giorni quell'Amore che viene dall'intento di condividere, creare, conoscere, crescere. Ognuno di noi è la tessera di un puzzle, anche se non potremo mai vedere il quadro completo, è già più che abbastanza che ognuno faccia la parte che gli compete.:D
Antonio Gallo il Mercoledì, 01 Febbraio 2012 10:42

“Nessun uomo è un’isola, intero per se stesso;
Ogni uomo è un pezzo del continente,
parte della Terra intera ; e se una sola zolla vien portata via
dall’onda del mare, qualcosa all’Europa viene a mancare,
come se un promontorio fosse stato al suo posto,
o la casa di un uomo, di un amico o la tua stessa casa…” (John Donne)

“Nessun uomo è un’isola, intero per se stesso; Ogni uomo è un pezzo del continente, parte della Terra intera ; e se una sola zolla vien portata via dall’onda del mare, qualcosa all’Europa viene a mancare, come se un promontorio fosse stato al suo posto, o la casa di un uomo, di un amico o la tua stessa casa…” (John Donne)
silvia raffaella formia il Mercoledì, 01 Febbraio 2012 13:56

[u]Facciamo crescere questo spazio affinché diventi luogo di conoscenza prima virtuale e poi pratico, per applicare nella vita di tutti i giorni quell'Amore che viene dall'intento di condividere, creare, conoscere, crescere. Ognuno di noi è la tessera di un puzzle, anche se non potremo mai vedere il quadro completo, è già più che abbastanza che ognuno faccia la parte che gli compete.:D

[u]Facciamo crescere questo spazio affinché diventi luogo di conoscenza prima virtuale e poi pratico, per applicare nella vita di tutti i giorni quell'Amore che viene dall'intento di condividere, creare, conoscere, crescere. Ognuno di noi è la tessera di un puzzle, anche se non potremo mai vedere il quadro completo, è già più che abbastanza che ognuno faccia la parte che gli compete.:D

Accedi