GenerAZIONE Clima

blog-ecologia

GenerAZIONE Clima

Devo raccogliere i rifiuti in classe perchè li posso riutilizzare, cioè riciclare e anche per l'igiene e per tenere la classe più in ordine. Se ci aiutiamo un con l'altro, potremmo fare un mondo migliore, niente delitti, tuti con gli stessi soldi.

Bene allora iniziamo a riciclare per un nuovo mondo perfetto. Se ce la facciamo quando vedete qualcosa per terra buttatela nel sacco dell'immondizia, dai aiutiamoci tutti quanti! Non importa chi siete; pure i bambini. Dai bambini, aiutiamo i grandi a conquistare un nuovo mondo più bello!

Amerigo

Terza classe sez. A - Scuola Vittorio Amedeo II di Torino

 

imagesIl rispetto dell'ambiente, una visione ecologica della mente svincolata da businness, bandiere, ecc. può verificarsi soltanto quando l'essere umano rispetta se stesso. Se si è responsabili verso se stessi non si può non essere responsabili verso l'ambiente che ci circonda. In una percezione spirituale, transpersonale, si percepirà il legame esistente tra il proprio corpo fisico e l'ambiente e sarà evidente, in quanto esperienza diretta, di come il nostro pensiero influisca sull'ambiente; a seconda della qualità del pensiero: armonico o disarmonico, attuerò azioni, scelte, che causeranno un impatto ambientale positivo o negativo.

Possiamo sostenere che l'inquinamento, lo sfruttamento del pianeta Terra e dei suoi abitanti del nondo animale e vegetale è la risultante di un ego, di un io che profondamente frastornato, insoddisfatto crede di trovare fuori di sè la soluzione alla sua sofferenza interiore. Penso che le organizzazioni ambientaliste devono iniziare a domandarsi, a riflettere sulla relazione pensiero/ambiente, aprirsi a una spiritualità che sottende di fatto la loro sensibilità verso la Natura, di cui siamo parte essendo tutto Uno.

Molti vivono nelle città, in ambienti chiusi, a contatto con materiali artificiali, di luci artificiali, nell'aria viziata con un numero bassi di ioni negativi, immersi in suoni prodotti da tecnologie e da voci superflue, rindondanti. Raramente il silenzio ci circonda. Viviamo immersi in un campo vibratorio disarmonico, ed è per questo che una passeggiata in un bosco, un bagno nel mare, una gita in montagna, una pagaiata in un lago, ci distendono perchè il nostro campo energetico/vibratorio disarmonico si riequilibria. L'armonia vibratoria della Natura ci normalizza, perchè essa è armonica, il nostro pensiero no! Se consideriamo i colori in natura noteremo che l'insieme dei colori presenti in un qualsiasi paesaggio non sono mai stonati. Dove c'è una macchia di colore che risalta, lì c'è la presenza umana.

Nella Scuola si comincia, nelle realtà più fortunate, a sensibilizzre i bambini verso la natura e l'impatto che l'uomo ha su di essa. Per noi edonisti e narcisisti l'importante è divertirci, ottenere per lucro o per divertimento ciò che vogliamo.

Insensibili spesso verso gli animali; a Torino da un paio di anni a fianco del Parco della Confluenza, resa negli anni scorsi riserva integrale, tra il Po e la Stura si svolgono I Punti Verdi, le sere d'estate, con musica ad alto volume, luci e tanti decibel a discapito degli animali che vivono nell'area protetta.

E' ovvio che se non si preparano le menti dei bambini da grandi non ci si può che aspettare indiffernza e non curanza.

La fisica moderna ormai ci conferma come tutto è interconnesso, non esiste in realtà un fuori e un dentro di me. Questo per dire che ciò che faccio ha sempre una ricaduta su di me, nel bene e nel male.

I consigli che seguono non sono esaustivi ma sono riportati per sensibilizzare il lettore, che è invitato a segnalare altri suggerimenti.

"I problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati" (Albert Einstein)

Prodotti pericolosi in casa

Spesso in casa i campi elettromagnetici sono elevati, molti sono gli elettrodomestici che li creano, quando non si usano è bene togliere la tensione, vendono per questo le prese con l'interruttore. L'acquario ad esempio produce moltissimi campi elettromagnetici come i neon. La TV, indipendentemente dai pollici, va vista ad almeno 1.50 mt. di distanza.

In commercio esistono detersivi e detergenti naturali, evitiamo di acquistare prodotti tossici. Acquistiamo prodotti senza CFC.

Ricordiamoci che fare la doccia tutti i giorni, tranne per casi particolari, è un dispendio di acqua e di energia, la stessa pelle patisce l'aggressione dei bagnoschiuma, e del calcare così per i prodotti per i capelli, ect.

La pulizia, il cercare la sterilità a tutti i costi sopratutto per i bambini è un danno perchè non permette la produzione di anticorpi, e poi ricordiamoci del businnes legato alla pulizia della persona a danno naturalmente degli inquinamenti dei fiumi e delle falde acquifere.

Non acquistare l'auto con l'aria condizionata, inquina da matti.

Risparmio energetico in casa

Per chi vive in case autonome, cascine, ville ect. con problemi di umidità acsensionale, vi segnalo che esistono ditte che praticano dei piccoli fori nei muri ed inseriscono dei chiodi con doppia camera d'aria per evitare l'umidità ascensionale.

Se volete ripararvi dal freddo, per chi vive in Italia del Nord, prima di acuistare i doppi vetri fate attenzione al telaio dell'infisso, spesso il problema è anche lì, in tal caso meglio una doppia finestra. Si possono isolare le pareti della propria casa con materiale naturale. Se fa freddo invece di aumentare a 23/25 gradi la temperatura della casa è preferibile indossare un maglione di lana, magari fatto dalla mamma.

Quando sii fa la doccia o il bucato evita di scaldare l'acqua a più di 40 C°. Scegli elettrodomestici a basso consumo di energia.

Usare lampade fluorescenti, i neon, ti fa risparmiare energia, ma aumenta il campo elettromagnetico. Non lasciare le luci nelle stanze accese; osservate negli ospedali, negli uffici pubblici, nelel scuole, caseme, lo spreco di luce nelle giornate assolate. L'acqua tra dieci anni sarà il problema, altro che petrolio! Fai la doccia invece del bagno e mentre ti insaponi chiudi il flusso d'acqua. Mentre ti lavi i denti o fai la barba chiudi il rubinetto.

Risparmio energetivo uffici pubblici

Negli uffici pubblici, ospedali, caserme e quant'altro si lascia la luce delle stanze e corridoi sempre accesa, anche con giornate di sole.

Alimentazione

Compra confezioni di acqua in vetro, scoraggia l'uso del pvc. Mangia meno carne, per tutti non ce né, l'uso sconsiderato crea deforestazioni, siccità e altri problemi correlati. Si può influenzare il mercato dei pesticidi sceglieno prodotti biologici. Acquista prodotti senza additivi e conservanti. Fai attenzione ai prodotti transegenici, OMG. Evitiamo di acquistare confezioni con molto imballo di cellophan o cartone.

images

Riciclaggio

Il riciclaggio vero ancora non esiste se non in qualche città del nord-est d'italia, in quanto le macchine costano molto e poche sono le pubbliche amministrazioni che si sacrificano per il bene collettivo. Comunque, per sensibilizzare è bene dividere la carta, la plastica, il vetro, i medicinali scaduti e le batterie. Evitiamo di usare piatti e posate di plastica usa e getta.

Ripariamo invece che buttare, oggi la riparazione non è più sentita dall'io desideroso di cambiare prodotto non appena si guasta plagiato dal consumismo delirante. Per farte la spesa usa borse di stoffa, quelle di carta riciclata costano ugualmente in termini di spreco e inquinamento.

Trasporti

L'ideale per chi lo può fare è di spostrasi con i mezzi pubblici, le biciclette, ma difficilmemte si riesce ad accompagnare i figli a scuola la mattina, entrare in orario in ufficio ecc.; la società non è fatta a misura d'uomo, ma di mercato. La bicicletta è un'ottima altervativa per chi può. Le gambe esistono ancora, fa sorridere quando davanti le scuole si vedono le auto accatastate vicino il cancello d'uscita dei bimbi, fare 100 mt. col freddo è troppo rischioso e faticoso. Acquista un'auto che consuma poco e mantienila efficiente. Evita le accellerate e le frenate brusche.

 

Fonte: http://www.sviluppocoscienza.it/ecologista.htm

 

Vota:
Puro Sguardo
La Forza per il CAMBIAMENTO nasce e cresce guardan...

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi