Cellule staminali: L'India è più moderna di noi

Il Governo federale indiano è deciso ad aprire un nuovo centro di ricerca sulle cellule staminali in una delle città più importanti del Paese.

Kapil Sibal, ministro della Scienza e della Tecnologia, ha dichiarato alla stampa che gli incontri preliminari fra esponenti politici e imprenditori hanno delineato le priorità del governo, in primis incoraggiare la ricerca sia sulle staminali adulte che sulle embrionali. Fra le città candidate al momento figurano Nuova Delhi, Bangalore e Hyderabad, sede del prestigioso Prasad Eye Institute, noto in tutto il mondo per i suoi interventi sulla cornea con terapie cellulari.

Secondo Sibal non ci sono ancora progetti definiti, ma i programmi di ricerca preannunciati riguarderanno principalmente le staminali ematopoietiche, neuronali, epatiche e cardiache, nonché, naturalmente, quelle embrionali.

Povera italia.

Cellule-staminali-embrionali-adulte-fetali

 

Di Corinne Jeanmaire e S. Laurance Johnston

In riferimento al problema delle lesioni spinali siamo diventati una comunità globale interconnessa e, come tale, ciò che accade dall'altra parte del mondo, alla fine, ci riguarda tutti. L'India è un paese che sta giocando un ruolo decisivo nel panorama delle lesioni spinali. A causa della vasta popolazione e della rapida crescita economica, il paese ha un'ampia incidenza di lesioni spinali, facendo così della loro cura una priorità. In un tentativo di sviluppare nuove soluzioni, i dottori Satish Totey e N.K. Venkataramana e colleghi del Manipal Hospital di Bangalore http://www.manipalhospitals.com/ hanno iniziato uno studio pilota per valutare l'efficacia dell'impianto di cellule staminali del midollo osseo derivate dal paziente, nel midollo lesionato. Per saperne di più su questo approccio, Corinne Jeanmarie è stata di recente in Bangalore per visitare la clinica delle cellule staminali, Manipal Hospital.

Manipal-Hospital-Bangalore-indiahttp://www.forerunnershealthcare.com/Manipal-Hospital-BANGALORE.html

 Nello studio sugli animali, i ricercatori hanno scelto di trapiantare cellule staminali mesenchimali derivate dal midollo osseo, che sono considerate factotum grazie al loro potenziale terapeutico. Le cellule vengono estratte dalla cresta iliaca del paziente (fianco): si determinano la stabilità genetica, l'infezione ed i markers di identificazione; quindi vengono cresciute in coltura per 14-20 giorni, producendo 100 milioni di cellule. Poiché le cellule sono isolate dal paziente e da nessun altro, non c'è rigetto. Circa un milione di cellule staminali per chilogrammo del peso corporeo vengono iniettate con una puntura lombare nel midollo spinale. Questa è una procedura intratecale relativamente non invasiva che non richiede una laminectomia per arrivare chirurgicamente al midollo. Gli studi sostengono che le cellule staminali migrano verso la zona lesionata quando vengono trapiantate in questo modo. La procedura va ripetuta due settimane dopo.

File0153

Lo studio ha riguardato persone che hanno subito una lesione completa (una lesione si definisce completa quando c'è la mancanza di sensibilità o controllo motorio al di sotto del livello della lesione tre settimane dopo il trauma). Al tempo di questo rapporto, sono stati trattati 12 pazienti provenienti dal sud dell'India e altri sette si stavano ristabilendo. Sebbene il trattamento non richiede costi, i pazienti hanno bisogno di organizzare il loro programma di riabilitazione post-trapianto, spesso un'impresa difficile in India. Il recupero è stato aggravato dal fatto che molti potenziali soggetti non erano in buone condizioni fisiche a causa delle inadeguate cure post-ospedaliere e per la mancanza di informazioni. Inoltre, essendo uno studio che richiedeva la partecipazione dei pazienti, essi dovevano andare al Manipal Hospital 10 volte, inclusa la visita per il check-up iniziale, l'aspirazione delle cellule, due iniezioni per il trattamento e le visite di controllo.

Risultati Preliminari

Per valutare i potenziali miglioramenti conseguenti al trapianto delle cellule staminali, devono essere eseguiti periodicamente vari accertamenti elettrofisiologici (che misurano la conduzione dei nervi), clinici e risonanza magnetica, fino a 3 mesi dopo il trapianto.

Nonostante siano preliminari e soggettivi, gli ultimi accertamenti completati nei primi soggetti che hanno subito la cura, indicano alcuni recuperi nella sensibilità e nelle funzioni vescicali e intestinali. Dopo il completamento di questo studio preliminare, i risultati saranno pubblicati e, se garantiti, inizieranno esperimenti clinici più rigorosi.

Considerazioni Conclusive

Venkataramana sostiene che c'è molta gonfiatura pubblicitaria intorno alle cellule staminali, quindi bisogna fare attenzione a non generare false speranze. Anche se in futuro molte terapie con cellule staminali aiuteranno inevitabilmente molte persone, restano ancora diverse domande senza risposte. Ad esempio, per ciò che riguarda il suo trattamento, qual è il numero ottimale di cellule da trapiantare? Qual è il momento migliore dopo la lesione per iniettare le cellule? Un'altra questione importante: quante cellule realmente raggiungono la zona della lesione mediante somministrazione intratecale? In teoria, la migrazione delle cellule staminali e la destinazione finale potrebbero essere valutate applicando alle cellule un indicatore da seguire. Inoltre, i ricercatori vorrebbero valutare il potenziale ruolo sinergico dei fattori di crescita neuronali nell'aumentare l'efficacia del trapianto.

Infine, sebbene Venkataramana sia entusiasta circa il potenziale delle cellule staminali, sostiene che questa terapia a tecnologia avanzata deve essere considerata nel contesto di una necessità importante per migliorare in India la cura per le lesioni spinali in fase acuta e in fase riabilitativa.

Tratto dalla rivista Paraplegia News di ottobre 2006
Traduzione di Barbara Bucci

Fonte: http://www.pianetabile.it/default.asp?id=184

 

 

 

Vota:
Samael Aun Weor: Il Viaggio Astrale
Le cellule staminali ridanno la vista 'per sempre'

Related Posts

Commenti

 
Ancora nessun commento

Accedi