La Psicobiofisica permette di ottenere l’armonia di corpo, mente e spirito, operando alla base della sintesi del pensiero…

Riteniamo che chi si occupa di Psicosomatica (la mente influenza il corpo) e di Somatopsichica (il corpo influenza la mente) dovrebbe avere un’idea di riferimento su come funziona il pensiero. Solo così può diventare possibile il recupero dell’armonia originaria che gli eventi e gli incontri delle nostre vite ci hanno fatto smarrire.

Perciò ora vi parliamo dei meccanismi che secondo noi creano il pensiero. Tanto per cominciare dobbiamo tenere presente che i cervelli sono due: quello intestinale e l’encefalo.

Il primo, già noto da millenni alla filosofia orientale e ora patrimonio anche della medicina occidentale, produce e invia le informazioni biofisiche (onde) all’encefalo che le trasforma in reazioni biochimiche (particelle). Per la precisione l’informazione che il cervello intestinale invia all’encefalo è una: ai due emisferi il compito di generare la polarità indispensabile per la sintesi che innesca la creazione definitiva del pensiero.

Da un altro punto di vista possiamo dire che il cervello intestinale è la sede dell’Inconscio, l’encefalo è la sede del Conscio. Da ciò deriva che il cervello intestinale comanda, l’encefalo esegue. La sintesi interattiva dei due (unità) produce ciò che noi chiamiamo il pensiero.

Questo significa che per ottenere risultati validi e duraturi bisogna lavorare contemporaneamente e sinergicamente sui due livelli. Questo si ottiene avendo accesso alle informazioni del sistema in modo tale da poter deprogrammare i vecchi schemi patologici che sono la causa dei nostri malesseri psicofisici, e riprogrammare poi nuovi schemi eco-logici.

Questo lavoro di ristrutturazione permette la presa di coscienza e il superamento dei conflitti della persona, la riacquisizione della propria autostima, e rende inutile la malattia.

Marco Clementi

Emiliano Mezzadri

https://anima.tv/blog/2010/la-sintesi-psicobiofisica/
Caricamento video ...


Pubblicato da Tqh-Process in Curarsi e Curare il 24 Ago 2017 | Modificato: 25 Ago 2017
tipologia: articolo mostra tutti i contenuti di tipo articolo, visite: 325, commenti: 0, preferiti: 0, lo seguono: 2
0% di 0 voti

Accedi