Sono otto le forze che influenzano la nostra identificazione nella materia; una di queste è Gamma, rappresentata nella simbologia dalla lettere greca: è la forza del contenere e dell'essere contenuti. Tutto intorno a noi non sfugge alla necessità di essere un contenuto racchiuso in un contesto. L'essere umano è comprensivo dei pensieri, delle emozioni, dei propri organi fino alle particelle più infinitesimali; allo stesso modo ogni personalità è contenuta da una serie di "piccoli mondi" che talvolta si intersecano tra di loro: si tratta ad esempio della trama lavorativa o dello sfondo delle relazioni interpersonali di qualsiasi genere. Generalmente si vive talmente concentrati sul dettaglio da non riuscire a considerare l'intero quadro; si è così automaticamente identificati in ciò che si crede di essere da non avere la possibilità di accedere al nuovo. Nascendo siamo nulla, nel suo significato più nobile ed in potenza potremmo divenire tutto. Esperienza dopo esperienza fissiamo la nostra definizione rinchiudendoci nel contenitore dei belli o in quello di una qualche sfumatura di brutto, di ricco o di povero, di intelligente o di mediocre; ci dichiariamo genitori, amici o nemici, dimentichiamo di non essere ciò che la nostra professione asserisce. Riconoscere il contenitore è un piccolo passo per osservare da un'altro punto di vista, per incamminarsi con occhi diversi sul sentiero della scoperta del nostro vero essere.

Augusta Morreale

Pubblicato da Augusta in Spiritualità il 30 Dic 2017 | Modificato: 06 Gen 2018
tipologia: articolo mostra tutti i contenuti di tipo articolo, visite: 344, commenti: 0, preferiti: 0, lo seguono: 2
0% di 0 voti

Accedi