COM_JFBCONNECT_LOGIN_POPUP
alkemica.net
Loading

14° Dalai Lama
"Che ci piaccia o meno abitiamo tutti sullo stesso pianeta e facciamo tutti parte della medesima famiglia umana.  -  14° Dalai Lama

Europei o asiatici, americani o africani, ricchi o poveri, uomini o donne, credenti o non credenti. In ultima analisi ognuno di noi è un essere umano come tutti gli altri. E tutti noi, tutti gli esseri umani, desideriamo essere felici e non provare dolore. E tutti possediamo l'identico diritto a questa felicità, a questa assenza di dolore. Fino a pochi decenni or sono, esistevano delle nazioni che potevano vivere in parziale o totale isolamento. Oggi non esistono più. Sotto ogni aspetto, politico, economico, culturale, ecologico. Quello che avviene in una determinata parte del mondo, magari remota e poco accessibile, si ripercuote subito in tutto il pianeta. Le informazioni viaggiano alla velocità della luce, radio, televisioni, mass-media, Internet le trasmettono in un baleno ovunque... È il villaggio globale o, se preferisce, la teoria dell'interdipendenza buddista: tutto quello che noi facciamo interagisce con gli altri e tutto quello che fanno gli altri interagisce con noi. Quindi in questa situazione di interdipendenza il modo più conveniente di fare i nostri interessi è di avere presenti anche quegli degli altri. In questo contesto ritengo che si debba fare ricorso alla compassione, all'altruismo, all'amore che sono i migliori strumenti per operare nel mondo e per il mondo la "Politica della Gentilezza". (da un intervista di S.S. Il Dalai Lama rilasciata a Piero verni)

Citazione inserita da rosaverde, nni fa. 1 commenti.
Etichette:  politica la della gentilezza
Condividi | |
Commenti

condivido pienamente il pensiero. ^_^ 

andreina
nni fa